8 luglio 2010 Redazione Autointhecity

Mercedes-Benz Classe CL 2010

Classe CL cambia in tutto, nell’estetica esterna, nell’abitabilità interna e nelle motorizzazioni disponibili. Eleganza e sportività si uniscono nuovamente nella nuova CL di Mercedes-Benz.

Il nuovo propulsore V8 Biturbo da 435 CV di CL 500 BlueEFFICIENCY si caratterizza per gli elevati livelli di efficienza, grazie ad un consumo di carburante nel ciclo combinato pari a 9,5 litri per 100 chilometri. Questo valore equivale ad un risparmio massimo del 23 % rispetto al precedente modello. Le emissioni di CO2 scendono da 288 grammi a 224 grammi al chilometro.

L’aspetto esteriore della nuova Classe CL è caratterizzato dalle linee tese del cofano motore, il look dinamico della mascherina del radiatore ed il taglio arcuato dei gruppi ottici. Cambia il paraurti anteriore che adesso è dotato di una modanatura cromata e tre aperture, per il raffreddamento dei freni. I gruppi ottici offrono di serie il sistema di assistenza abbaglianti adattivi. La nuova tecnologia LED adottata per gli indicatori di direzione e le luci di posizione conferisce alla vettura un’immagine moderna.

Anche negli interni i progettisti e i designer Mercedes-Benz hanno perfezionato la Classe CL con una grande cura per i dettagli. Quattro diversi tipi di legno permettono di realizzare abbinamenti cromatici e di materiali perfetti secondo il proprio gusto personale. La maggior parte dei componenti in legno sono fatti a mano e vengono assemblati singolarmente dagli esperti del settore in base alla tonalità cromatica e alle venature del legno.
Sono disponibili due diversi tipi di rivestimenti in pelle che grazie all’effetto “stropicciato”, ottenuto evitando di tendere troppo il rivestimento, si rivelano particolarmente morbidi e confortevoli già al primo sguardo. Per gli interni è inoltre possibile scegliere tra cinque eleganti abbinamenti cromatici. Grazie alle luci soffuse “ambient” i clienti potranno scegliere l’atmosfera degli interni fra tre diverse tonalità: solare (color ambra), neutra (bianco) e polare (azzurro ghiaccio).

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter