Record di emissioni per Lexus CT 200h

By Attualità

Con appena 87 g/km di CO2, Lexus CT 200 h migliora le previsioni iniziali sui dati di impatto ambientale. Grazie a questo risultato la vettura giapponese si conferma leader per le basse emissioni a livello europeo.

Grazie alla combinazione della tecnologia Lexus Hybrid Drive con gli altri sistemi di ottimizzazione energetica, Lexus CT 200h raggiunge valori emissioni di CO2 paragonabili a vetture decisamente più piccole. Inoltre le emissioni NOx e Particolato (PM) sono quasi nulle (rispettivamente 3 mg/km e 0), distaccandosi completamente da ogni confronto con le motorizzazioni esclusivamente benzina o diesel.

Tra i dispositivi che aiutano l’efficienza energetica di CT 200h troviamo un sensore di umidità con controllo dell’aspirazione e un sistema di riscaldamento proattivo dei sedili, assicurano il mantenimento più a lungo del calore nella parte sensibile del motore, consentendo così di raggiungere prima la temperatura e lo switch-off. L’utilizzo d’illuminazione LED, che riduce il consumo di energia di circa il 45% rispetto ai gruppi ottici con lampade alogene. E’ inoltre presente un sistema audio digitale con amplificatore ultra leggero che pesa il 26% in meno e consuma il 50% di potenza in meno rispetto a un analogo sistema tradizionale.

Specificatamente per il motore 1.8 benzina, Lexus introduce un sistema di ricircolo dei gas di scarico (EGR) più piccolo e leggero, ed un sistema di Recupero del Calore di Scarico (HER) che reindirizza più efficientemente i gas di scarico per riscaldare il liquido di raffreddamento del motore allo start-up.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 22 ottobre 2010