Prova anteprima Peugeot 108

By Prove

L’universo Peugeot è ora meglio rappresentato, con 108 che riprende il tema stilistico di famiglia, giocando su numerose personalizzazioni esaltate dal brio dei motori 3 cilindri.

Il 15% delle vendite mondiali di 107 sono state effettuate in Italia: una buona ragione per credere che anche 108 raccoglierà importanti consensi nel nostro Paese. Tanto più che il segmento A è il terzo per dimensioni, e il fatto che gli ultimi modelli Peugeot abbiano riscosso subito successo depone certamente a favore di questa ultima creazione.

DESIGN DI FAMIGLIA
L’impatto visivo richiama in maniera evidente il look di famiglia, con quel frontale che siamo abituati a vedere sulle ultime nate in casa Peugeot: 308 e 2008. La parte frontale è innegabilmente figlia dello stesso centro stile, ed eleva il tono di questa compatta vettura che aspira a non essere solo una citycar. Più eclettica posteriormente, 108 gioca sui gruppi ottici e ripropone la ‘zampata del leone’ nel gioco di luci a Led.
Due varianti, 3 e 5 porte, affiancate da una soluzione inedita battezzata TOP! cui corrisponde la dotazione di una capote elettrica per viaggiare (quasi completamente) a cielo aperto. Anch’essa disponibile sia a 3 che 5 porte.

AD OGNUNO LA SUA 108
7 differenti temi tra cui scegliere, che comprendono tappetini, cover retrovisori, cover telecomando e stickers plancia. Esternamente ancora stickers sulla carrozzeria applicate su fiancate, portellone posteriore e montante centrale delle due varianti, con la versione berlina che aggiunge in più quelle su cofano e tetto. Il tema ‘Dual’ propone invece una personalizzazione bicolore, ancora più distintiva.

INTERNI RICCHI
Scordatevi la semplicità di 107. Ora il linguaggio degli interni è ancora più sofisticato di una normale berlina, grazie alla presenza di elementi colorati che caratterizzano la bella plancia, in cui campeggia il display multimediale a 7″ (di serie per l’allestimento Allure) e la climatizzazione. La strumentazione si presenta come gradevole e completa di tutte le informazioni, seppure la plastica trasparente convessa possa dare qualche riflesso in condizioni di forte luminosità diurna. Finalmente, ora i sedili anteriori della versione 3 porte mantengono la memoria, dopo il ribaltamento per far salire i passeggeri posteriori.

MIRROR SCREEN CON LO SMARTPHONE
Lo schermo tattile centrale, prevede una connessione al nostro smartphone (Android ed iPhone), grazie ad un cavetto che provvede anche alla alimentazione. In sostanza possiamo sfruttare il navigatore di Google Maps, le funzionalità di telefonia, la nostra rubrica e la musica caricata. Un bel modo per aumentare la sicurezza ed evitare l’acquisto di un navigatore da tenere aggiornato.

MOTORI
Scelta obbligata per motori a benzina, ma si tratta dei tecnologici 3 cilindri che abbiamo imparato a conoscere su altri modelli in gamma. Motori di ultima generazione, che non fanno rimpiangere i Diesel in quanto a consumi e comfort. Disponibili due versioni del 1.0 benzina da 68 CV, una con cambio manuale e l’altra con il robotizzato, entrambi a 5 rapporti. Per chi cerca maggiore brio, ecco invece il 1.2 da 82 CV con cambio manuale a 5 rapporti.
Sempre interessanti i consumi, per tutte le motorizzazioni, che vengono dichiarati tra i 4,1 e 4,3 litri per 100 km nel ciclo combinato.

LISTINO
Parte da 9.950 euro il listino di 108 3 porte 1.0, per arrivare ai 14.650 della 5 porte 1.2. Ma chi vuole approfittare della fase di lancio, può contare sul 1.0 5 porte in allestimento Active e display da 7″ a 10.000 euro tondi. Oppure la Allure 1.0 con retrocamera e pacchetto Chrome a 10.950 euro. A quanto sembra, i concessionari hanno già registrato diversi contratti ancora prima del lancio, a conferma del forte interesse del pubblico nei confronti di 108.

SU STRADA
Le strade di Parigi e dintorni sono una scenografia perfetta, per questa vettura dall’emblematico fascino legato a questo territorio. Si confermano subito le doti di stabilita’, che già apprezzavamo su 107, ora esaltate dalla sensazione di guidare una vettura più vicina ad una berlina, piuttosto che ad una city car.
Ma se cercate la maneggevolezza di quest’ultima, 108 fa al caso vostro. Con un ottimo raggio di sterzata, e la presenza dell’opzionale retrocamera che aiuta anche con una vettura così compatta. Il comfort a bordo è immediato, e alla guida del 1.0 con cambio robotizzato ETG, risulta ulteriormente esaltato dalla possibilità di guidare senza preoccuparsi di dover cambiare marcia. Il motore si mostra adeguato anche in autostrada, dove ovviamente non possiamo pretendere sorpassi brucianti, ma visti i limiti locali e la densità del traffico va bene anche così. Il cambio robotizzato propone anche i bilancieri al volante, in modo da poter intervenire direttamente con la marcia inserita. Discorso diverso per la motorizzazione 1.2, che con i cavalli in più a disposizione propone una spinta ulteriore, che tutto sommato non mostra riscontri particolarmente negativi sul fronte dei consumi.
A questo punto, il vero dubbio sta nella scelta della personalizzazione, visto le varianti disponibili. La mia preferenza personale? Barcode, che porta una sferzata di colori in plancia, in grado di riscaldare l’animo nei momenti di maggiore traffico, facendoti sentire a casa tua su 108.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 27 giugno 2014