Prova Peugeot 508 SW GT

By Prove

DSCF0565

E’ l’ammiraglia di casa Peugeot, e 508 Wagon lo esprime in pieno nel completo allestimento GT della vettura in prova, tanta classe dentro e fuori, con la complicità di un motore ad alte prestazioni come il 2.0 BlueHDi da 180 CV, che si mostra affiatato con il cambio automatico di ultima generazione EAT6. Se in Peugeot volevano mandare un segnale ai costruttori tedeschi, con 508 Wagon le intenzioni sono chiare: stile fuori, comfort a bordo e un motore a cui non manca certo la cavalleria.

Ma la partita del design si gioca anche a vettura ferma, con gli sguardi che si posano sui numerosi dettagli che in mercato attento al gusto come quello italiano, fanno la differenza. C’è una linea sinuosa in questa wagon, che contrasta lo stile piuttosto squadrato delle concorrenti tedesche. Ad ognuno di decidere quale sia l’approccio stilistico preferito, certamente l’eleganza francese non passa inosservata.

Anche i generosi cerchi da 19” (opzioali) non passano inosservati, così come la grintosa calandra frontale ed il doppio scarico posteriore. Dettagli importanti, che nel sottile gioco dell’immaginario fanno in modo che 508 GT guadagni più di uno sguardo di contemplazione. E lei ammicca, con la bellezza dei fari frontali full Led, sotto cui sono posizionate le due intriganti strisce luminose che includono sia le luci diurne che gli splendidi indicatori di direzione.

DSCF0599

Una volta a bordo, si comprende immediatamente come le dimensioni esterne siano il preludio di uno abbondante spazio per 5 passeggeri con relativi bagagli. Una abitabilità senza rinunce, sottolineata dall’assenza del tunnel centrale per il divano posteriore, e con la funzionalità della climatizzazione a 4 zone (opzionale) che permette un comfort ottimale. Il piacere del viaggio viene esaltato dal tetto ciel panoramico: un gadget che non manca di entusiasmare i passeggeri posteriori. Transitare a cielo (quasi) aperto sui passi alpini, magari mentre nevica, diventa una emozione che non ti scordi.

La plancia mantiene fede allo stile esterno, con una sobrietà che abbina la funzionalità a qualità di materiali in linea con l’ambizione di 508 Wagon, anche se la curvatura del parabrezza innesca qualche fastidioso riflesso in sporadiche condizioni di luce solare. L’assenza del classico freno a mano, sostituito da quello elettrico, aggiunge ulteriore praticità al ricco tunnel centrale su cui domina il cambio automatico, gestibile anche in modalità sequenziale dai bilancieri al volante.

ALLESTIMENTO GT

L’allestimento GT del modello in prova, rappresenta il top in termini di opzioni: sistema di monitoraggio dell’angolo cieco, rilevatori ostacoli anteriori e retrocamera, interno in pelle GT con cuciture rosse, sedili anteriori elettrici e riscaldabili con regolazione della lunghezza seduta. Cerchi in lega da 18”, cruscotto a 5 quadranti e schermo a colori, oltre a fari full Led con commutazione automatica degli abbaglianti. Griglia calandra ‘chrome shadow’, doppi terminali di scarico cromato, decori interni in alluminio. Non manca proprio nulla, e quello che mancava è stato aggiunto a parte sul modello in prova, come ad esempio i cerchi ulteriormente maggiorati da 19”.

DSCF0596

Con 550 dm3 a disposizione, non si può certo dire che lo spazio per i bagagli manchi su questa wagon. Tanto più che arrivando fino al livello dei finestrini, quindi sfruttando anche lo spazio fino al tettuccio, si rendono disponibili 677 dm3. E ribaltando lo schienale posteriore, diviso nel consueto rapporto 60/40, possiamo contare su 1.598 dm3 fino al tettuccio. Davvero niente male, tanto più che abbiamo anche una fessura centrale pronta ad ospitare sci o attrezzi sportivi, per ulteriore praticità. Sotto al piano di carico, il ruotino di scorta, mentre una nicchia laterale si rivela comoda per il trasporto di piccoli oggetti che richiedono un posizionamento verticale.

MOTORE

Con i suoi 180 CV (133 kW), il motore BlueHDi da 1.997 cm3 rappresenta oggi il vertice dell’offerta 508 Wagon. Tanta cavalleria è affiancata da una coppia decisamente generosa, con 400 Nm che si manifestano già a 2.000 giri consentendo di esprimere una accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 8,6 secondi. Il cambio automatico a 6 rapporti, si mostra a disagio solo nelle partenze da fermo, quando la massa della vettura si fa sentire, dopodiché la fluidità della trasmissione è assicurata. Nella guida più dinamica, il ricorrere alla modalità manuale sequenziale può regalare qualche piccolo vantaggio, ma dosando opportunamente il piede sull’acceleratore, questo automatico è in linea con le prerogative dinamiche di una GT di livello. Le emissioni pari a solo 120 gr/km di CO2, rappresentano un bel risultato, come i 21 km con un litro di gasolio dichiarati nel ciclo combinato. Una dichiarazione piuttosto ottimistica visti i riscontri della nostra prova, ma che tiene in considerazione il fulmineo Start & Stop, al vertice di tutte le varianti sino ad ora provate.

DSCF0583

SU STRADA

I cerchi da 19” presenti sul modello in prova, hanno sicuramente un ruolo importante nell’aumentare la rigidità complessiva della vettura. In manovra viene percepito distintamente il peso dello sterzo, che diventa invece gradevole a velocità di crociera. Se quello che cercate è una GT, pronta a lunghi viaggi con il comfort di una ammiraglia, ma anche quella sportività che permette di togliersi qualche soddisfazione alla guida, allora 508 Wagon si presta volentieri al gioco.

Motore e cambio mostrano sintonia e reattività, a patto di tenerli sulla corda e sfruttando la modalità Sport del cambio, che si presta ad uno stile di guida più dinamico.

DSCF0532

I cambi di traiettoria non sono proprio repentini, ma questo aspetto è forse maggiormente riconducibile allo sviluppo dinamico della carrozzeria, che propone un avantreno importante su cui si concentra l’inserimento in curva. Per contro, il retrotreno si mostra sempre pronto a seguire la traiettoria impostata, senza quegli alleggerimenti del carico dinamico che potenzialmente affligge una maxi wagon.

Grande comfort in autostrada, con la certezza di fare lunghe percorrenze senza sentirne il peso sulla schiena. Merito anche dei sedili, che per il modello in prova propongono anche il massaggio alla schiena del guidatore. Un optional che, a dire il vero non abbiamo utilizzato molto, visto il comfort offerto dalla vettura.

In città, le generose dimensioni esterne sono supportate dai numerosi sensori e dalla retrocamera, su cui incide però un sensibile calo di luminosità non appena sparisce la luce diurna.

In compenso, nel traffico cittadino abbiamo sempre riscontrato la prontezza del già citato Start&Stop, che aggiunge ulteriore  valore all’esperienza di  guida su 508 Wagon, decisamente in linea con la sigla ‘Gran Turismo’ impressa sulla calandra.

LISTINO: da 30.350 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 2.0 BlueHDi 180 CV GT EAT6– 42.030 euro
GARANZIA: 2 anni

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 17 novembre 2014