Prova Renault Clio 1.5 dci 75 CV

By Prove

1

La priorità ai consumi è quasi una seconda pelle per questa versione di Clio, che con i suoi 75 CV dichiara un carattere tranquillo. Il telaio a punto e la buona abitabilità si confermano come punti di forza, anche in questa versione ideale per i neopatentati e votata al controllo dei costi.

Dal suo esordio, Clio ha subito puntato sul look da coupé, grazie alle portiere posteriori che risultano quasi invisibili con quella maniglia inserita nella cornice del finestrino. Una soluzione che preserva l’aspetto estetico dinamico, confortato da una versatilità a tutto tondo.

Anche l’inclinazione del parabrezza, piuttosto marcata, suggerisce un concetto di sportività che va oltre l’effettiva potenza del motore sotto il cofano. Un motore che nel nostro caso fa sempre sentire la sua voce, anche dopo avere raggiunto la corretta temperatura di esercizio.

lato

I paracolpi laterali, da una parte offrono protezione, dall’altra rappresentano appendici aerodinamiche in sintonia con lo spoiler posteriore, che maschera parzialmente l’accentuata curvatura del lunotto. Tutti gli elementi in plastica di colore nero, si accompagnano perfettamente con la tinta bianca della nostra carrozzeria, regalando un effetto quasi bicolore decisamente gradevole.

plancia

L’interno è dominato da una plancia piuttosto sobria, che propone due blocchi distinti: strumentazione da una parte e dall’altra il sistema infomediale con i comandi della climatizzazione. Inquadrata dalla cornice del volante, la strumentazione si mostra ben leggibile, proponendo un mix di analogico/digitale che vuole il tachimetro esprimersi centralmente a caratteri cubitali. L’indicazione relativa al liquido di raffreddamento è affidata ad una spia, che rimane accesa durante i primi chilometri fino a raggiungimento della temperatura d’esercizio.

bagagliaio

Con 300 litri di volume fino alla cappelliera, lo spazio a disposizione per i bagagli risulta superiore alla media del segmento. Con i sedili posteriori ripiegati, si ottengono 1.146 litri fino al tetto, comunque con un piano di appoggio non omogeneo.

Sotto la moquette inferiore, si trova il dado di sblocco della ruota di scorta, posizionata esternamente alla vettura. Una tradizione Renault, che pur rivelandosi potenzialmente scomoda in caso di emergenza, regala più spazio per i bagagli.

strumenti

Il 1.5 Diesel Turbo ad iniezione diretta Common Rail che muove la Clio in prova, propone 75 CV (55 kW perfetti per i neopatentati) ed una interessante coppia di 200 Nm a soli 1.750 giri. Con questi parametri, non possiamo pretendere prestazioni da capogiro, ed infatti occorrono 14,3 secondi per passare da 0 a 100 km/h. Ma in compenso, il dato sui consumi è di tutto rispetto, con oltre 25 chilometri di percorrenza per litro di gasolio.

Segnaliamo che questa da 75 CV è anche la variante Diesel 1.5 con la denominazione Eco2, ovvero la filosofia Renault di riduzione dell’impatto ambientale in tutte le tappe del ciclo di vita del veicolo (produzione, utilizzo e rottamazione).

Il motore è abbinato ad un cambio manuale a 5 rapporti, con una quinta marcia da considerarsi esclusivamente per un utilizzo autostradale, comunque per velocità superiori a quelle ammesse sulle nostre statali.

retro

Nelle nostre precedenti prove di Clio e motorizzazioni diverse dalla attuale, abbiamo sempre apprezzato il telaio di questa vettura, in grado di proporre un piacere di guida decisamente superiore rispetto alla classe di appartenenza.

Nel caso del motore 1.5 da 75 CV, appare subito evidente come la priorità sia rivolta ad ottimizzare i consumi. Ed in questo contesto è decisamente vincente, tanto da avere innescato dubbi all’inizio della nostra prova sul corretto funzionamento dell’indicatore carburante. Chi cerca di limitare le soste dal benzinaio è accontentato, mentre chi preferisce prestazioni più consistenti potrà scegliere la stessa cilindrata con 90 cavalli, offerta a listino.

In ogni caso, rinunciare ai cavalli non significa perdere le consolidate prerogative a cui siamo abituati con Clio: dal piacere di guida alla frenata piuttosto pigra, per effetto dei freni a tamburo posteriori.

Ma anche quest’ultimo aspetto è in linea con l’idea di fondo alla base della motorizzazione da 75 CV, ovvero budget di acquisto contenuto e bassi costi di gestione.

LISTINO: da 11.350 euro
VERSIONE IN PROVA: Wave 1.5 dci 75 CV – 16.650 euro
GARANZIA: 2 anni
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard.

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 25 gennaio 2016