Stile Peugeot per Partner e Partner Tepee

By Prove

apri

Difficile considerare i veicoli commerciali solo come mezzi da lavoro, dopo avere visto il trattamento stilistico che Peugeot ha riservato alle ultime generazioni di Partner e Partner Tepee. Disponibile anche una versione totalmente elettrica, che abbiamo prontamente provato su strada.

L’interesse del mercato per questa tipologia di veicoli, cresce di pari passo con la loro versatilità e con un design che oggi è in linea con quello di una vettura. Sono finiti i tempi in cui il look era smaccatamente indirizzato al solo lavoro, con tanto comfort a bordo in grado di reggere un utilizzo a tutto tondo.

side

Partner Tepee

Ma andiamo con ordine, ricordando che Partner e Partner Tepee si distinguono per lo spazio posteriore, con il primo che dispone della furgonata per il trasporto merci, ed il secondo che propone invece i classici sedili.

peugeot_par_2015_325_fr

Ed ecco la plancia, gradevole e realizzata con la stessa attenzione che viene riservata alle tradizionali vetture. Con in più quella seduta che ricorda quella di un Suv, o Crossover, tanto di moda in questo momento.

Su Partner Tepee, anche la famiglia numerosa trova facilmente posto, con il valore aggiunto delle portiere laterali a scorrimento che aggiungono ulteriore funzionalità.

DSC00976

Se poi amate la versatilità, potete sempre scegliere la versione con Grip Control, il dispositivo elettronico che allarga la libertà d’azione dell’allestimento Outdoor, in abbinamento agli pneumatici M+S da ‘indossare’ tutto l’anno. Grazie a questo sistema, le strade a bassa aderenza diventano più facili senza disporre della trazione integrale.

electric

Partner Electric

Alle sette motorizzazioni benzina e Diesel BlueHDi, con potenze da 75 a 120 CV, si aggiunge anche Partner Electric, con 67 CV ed una interessante autonomia di 170 km che ne giustifica l’utilizzo professionale.

Proprio con questa versione abbiamo condotto il nostro test su strada, apprezzandone il comfort ed immaginando un utilizzo professionale a pieno carico, libero da emissioni di CO2. A parte l’efficacia del silenzio totale di questa trazione, la disponibilità immediata di coppia del motore elettrico regala manovre facili ed immediate, con il cambio rappresentato da una semplice manopola in plancia, consentendo la possibilità di installare un terzo sedile centrale dalla indubbia versatilità.

retro

Il variegato listino, parte dai 16.088 euro del furgone L1 con motore 1.6 benzina da 75 CV. Per Partner Electric occorrono invece 34.705 euro, importo che va considerato anche alla luce del notevole risparmio in termini di carburante, oltre alla garanzia di 8 anni o 100.000 km sulla componentistica elettrica.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 4 giugno 2015