23 settembre 2015 Redazione

Attrazione offroad per Mercedes-Benz GLC

1

Non ci sono dubbi sul fatto che Mercedes-Benz intenda rendere sempre più consistente la propria offerta in ambito Suv, e GLC rientra pienamente in questo disegno strategico. Tanto più che sia in strada, sia in fuoristrada, dimostra di avere tutte le carte in regola per competere sul terreno di gioco.

E non abbiamo citato terreno di gioco a caso, perché la foto di apertura richiama emblematicamente la sponsorizzazione di Mercedes-Benz al recente Open d’Italia, evento golfistico che ha visto una notevole affluenza di pubblico.

4

Proprio nel parco di Monza, in una zona appositamente attrezzata all’interno dell’Autodromo, si sono sviluppate una serie di prove studiate per spingere al limite le capacità fuoristradistiche di GLC.

La trasferta fino all’Autodromo, ci ha permesso di verificare su asfalto quello che ti aspetti da ogni modello con la Stella. Tanto comfort e un piacere di guida che ti accompagna ovunque, sia che si tratti dell’uso quotidiano, sia per un lungo viaggio.

5

Dobbiamo ammettere che quando si tratta di realizzare un abitacolo premium, o meglio ancora luxury, Mercedes-Benz ha pochi concorrenti. Negli allestimenti più ricchi, è un piacere visivo e tattile, grazie al mix di materiali pregiati che si alternano appagando sia il conducente che i passeggeri.

Non ci sono dubbi sulla qualità di materiali e accuratezza delle finiture, come dimostra lo schermo centrale con una qualità di visione da riferimento, anche in piena luce. Per contro, l’accattivante grafica della strumentazione non risulta di immediata lettura.

3

Ma sono gli ostacoli preparati dagli istruttori Mercedes-Benz, a far capire che con GLC non si scherza quando il gioco si fa duro. La trazione integrale permanente 4Matic, ci porta senza esitazioni anche dove il fondo è più insidioso.

Con la sua ripartizione 45:55 tra avantreno e retrotreno, sfrutta il bloccaggio tra i due assi per aumentare la trazione in caso di perdite di aderenza, ad esempio su neve o ghiaccio.

2

Sugli ostacoli, il grande vantaggio è però rappresentato dalle sospensioni meccaniche selettive, in grado di ottimizzare il contatto delle ruote con il fondo stradale. Il risultato sono migliori prestazioni offroad, grazie al sollevamento che può raggiungere anche i 5 centimetri.

A queste sospensioni si aggiungono quelle pneumatiche integrali a più camere: si chiamano Air Body Control e offrono la regolazione continua dello smorzamento, per una migliore stabilità di marcia e agilità sportiva. Sono un optional (di serie per l’allestimento Premium), che nella modalità di guida Sport regalano la sensazione di trovarsi in una vettura sportiva.

2

A questo pacchetto, si aggiunge il sistema che regola la dinamica di marcia, con 5 programmi che vanno da Eco a Sport+. Agli stessi possiamo aggiungere altri 5 programmi inseriti nel Pacchetto Tecnico Offroad e specificatamente formulati per la guida in fuoristrada.

Il tutto viene amalgamato dalle prestazioni del cambio automatico a nove rapporti 9G-Tronic, in grado di proporre innesti veloci e fluidi nelle differenti condizioni di guida.

1

Come sempre, troviamo intelligente la scelta di Mercedes-Benz nel voler proporre GLC in versioni  che a listino comprendono una serie mirata di accessori. E’ il sistema migliore per non vedere svalutato il valore del proprio Suv, quando si tratterà di rivenderlo.

Ma prima di quel momento, GLC saprà regalarci tante emozioni, su qualunque tipo di terreno. E per avere il meglio, scegliete la versione 350 ibrida plug-in: propone una potenza complessiva di ben 211+116 CV (ma fiscalmente vengono conteggiati solo i 155 kW del motore termico). Si affianca ai due Diesel, 220 e 250, ed al benzina 250, e garantisce emissioni di soli 60 g/km di CO2, decisamente in linea con la filosofia ‘green’ della Stella.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter
Tagged: , ,