Con 4Matic la Stella diventa inarrestabile

By Attualità

classe-g

C’è sempre una storia importante, dietro ai sistemi che Mercedes-Benz da tempo promuove a vantaggio di sicurezza e piacere di guida superiori. 4Matic nasce per favorire la mobilità al di fuori dell’asfalto, ma di fatto amplifica il piacere di guida su qualunque tipo di strada.

Il fascino della trazione integrale viene interpretato per la prima volta nel lontano 1907, con la Dernburg-Wagen che anticipava uno dei temi dominanti per numerosi modelli presenti nella gamma Mercedes-Benz.

dernburg-wagen

Dernburg-Wagen

Uno sviluppo tecnologico che sarà legato alla presenza della trazione posteriore, ed alla necessità di aggiungere un comportamento di guida superiore durante il periodo invernale, piuttosto che su strade a bassa aderenza.

classe-g

Il traguardo successivo è datato 1979, quando inizia la produzione della iconica Classe G, dove la lettera G sta per ‘Gelandewagen’ ovvero fuoristrada. Un veicolo che viene immediatamente adottato anche dalle forze armate tedesche, per le sue superiori capacità tuttoterreno.

br-124 mercedes-benz

BR 124

Passano pochi anni, e la trazione integrale diventa di fatto un sistema sfruttato anche sulle berline e wagon di casa, come la BR 124 del 1985. Da allora, lo sviluppo di 4Matic è incessante, con l’adozione del sistema su 20 gamme modello, per un totale di 260 vetture divise in 80 modelli.

4matic

Oggi, con un sovrapprezzo di circa 2.000 euro, il sistema 4Matic pesa tra i 50 e 70 kg, si integra perfettamente con i cambi automatici di ultima generazione e sposta efficacemente la coppia dove serve.

image-10

In pratica il sistema applica una forza frenante sulla ruota che perde aderenza, trasferendo nel contempo coppia sulle ruote che invece hanno presa. Un risultato che viene ulteriormente amplificato su Classe G, dove la ripartizione della coppia viene gestita con l’azione di ben 3 blocchi del differenziale, inseribili manualmente al 100%.

classe-g-2

Certo, dal vivo G500 4×42  fa veramente impressione, con il suo motore V8 biturdbo 4.0 da 422 CV in grado di esprimere 600 Nm di coppia. Altrettanta impressione la fa il listino, con 237.000 euro che non la rendono certo alla portata di tutti.

mercedes-benz classe G

Un modello più indicato per la guida in offroad, di quanto non lo sia su asfalto, vista la sua impostazione rialzata e le impostazioni dedicate ad un offroad estremo.

Ma 4Matic ha analoga efficacia anche su veicoli meno vistori, eppure (quasi) altrettanto inarrestabili, come dimostra GLS, Suv di lusso della Stella.

GLS

GLS

E’ sufficiente guardarlo mentre si muove agilmente sulle pedane, per capire quanta tecnologia sia stata riversata su questo modello altrettanto esclusivo dal comfort al vertice. AMG GLS 63 rappresenta veramente la punta di diamante  dei Suv ad alte prestazioni: 585 CV, 0-100 km/h in soli 4,6 secondi ed una coppia di 760 Nm a soli 1.750 giri. Numeri che parlano da soli, e svelano l’efficacia del motore V9 biturdo AMG da 5.5 litri.

E visto che le edizioni speciali vanno di moda, Mercedes-Benz ha ideato la sigla ‘4Matic Force’, con cui sono state allestite le gamme di Classe A e Classe C, sia Berlina che Wagon, per rendere più ricche e vantaggiose le versioni Sport e Premium.

In pratica un equipaggiamento più completo, con un vantaggio che viene dichiarato tra 2.700 e 3.100 euro, e che sottolinea la volontà Mercedes-Benz mirata ad estendere l’adozione della trazione 4Matic anche sui modelli d’ingresso dove magari la maggiore attenzione al listino sacrifica la presenza di importanti sistemi, come appunto 4Matic.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 20 settembre 2016