22 febbraio 2017 Redazione

Primo contatto con Nuova Honda Civic: dinamica e sofisticata

Honda ha sempre dimostrato di saper fare scelte coraggiose, come nel caso di Nuova Civic, diventata berlina dal carattere sportivo, con un look grintoso che sintetizza l’evoluzione di un modello che ha già fatto storia.

Ogni nuova generazione di Civic ha suscitato reazioni contrastanti, ma non si può negare che in Honda siano mai scesi a compromessi in quanto a scelte radicali. Ed ora ci siamo nuovamente, con una vettura che dal segmento C passa al D, con una scioltezza che ha pochi eguali.

nuova-honda-civic-1

Sì, perché le aumentate dimensioni esterne sono state magistralmente inserite in un nuovo vestito, che esibisce una personalità spiccatamente sportiva, interpretata in maniera esemplare dal colore rosso della carrozzeria.

fari-nuova-civic

Linea schiacciata a terra, muso filante e grintoso, diversi elementi stilistici si sovrappongono lasciando intatta l’eleganza di una calandra che si apre sui sottili e filanti gruppi ottici, dalla tecnologia che varia in funzione dell’allestimento.

nuova-honda-civic-2

Un esercizio di stile di cui apprezziamo anche l’esecuzione posteriore, dove la sagoma regala una presenza che non può passare inosservata, e che piacerà anche a chi ha sempre disdegnato la monotonia delle tradizionali berline.

nuova-honda-civic-fari-posteriori

Il raccordo tra i fari posteriori e lo spoiler che sovrasta il lunotto si è fatto ora più sottile, risultando meno insidioso durante la guida rispetto alle precedenti generazioni di Civic.

bagagliaio-nuova-honda-civic

E dal portellone si accede all’ampio bagagliaio con 478 litri di capacità, che si contraddistingue anche per il telo retrattile montato in posizione laterale. Una scelta giustificata da Honda, con la maggiore facilità di sgancio nel trasporto di oggetti alti.

nuova honda civic interni

Saliti a bordo, troviamo un abitacolo attaccato al suolo e nuovamente rivisitato per aderire alle ultime linee guida dei designer di casa. Ora troviamo uno spirito più prossimo al modello Jazz, pronto ad offrire abitabilità e soluzioni pratiche che verranno apprezzate nella quotidianità.

strumentazione-nuova-honda-civic

Anche la strumentazione è stata rivista, diventando interamente digitale e piuttosto squadrata, rispetto alle precedenti rotondità. In compenso, la visibilità è eccellente in qualunque condizione di guida.

display-nuova-honda-civic

Al suo fianco, troviamo un luminoso display sensibile al tocco, pronto ad interfacciarsi con il nostro smartphone ed a riprodurre la musica con un impianto audio dalle ottime qualità, nel rispetto della tradizione Honda.

Peccato che le manopole della climatizzazione automatica bizona (di serie su tutti gli allestimenti), durante la guida traggano in inganno portandoci ad interpretarle come il cursore del volume audio.

navigatore-nuova-civic

Piuttosto superata invece la grafica del navigatore di matrice Garmin, che ci sembra poco in linea con il balzo in avanti compiuto dalla vettura che non risparmia sull’innovazione.

Ad iniziare dai motori, al momento del lancio contraddistinti da due benzina rigorosamente turbo a fasatura variabile: un tre cilindri 1.0 da 129 CV, ed un quattro cilindri 1.5 da 182 CV. Per fine anno è anche previsto l’arrivo del 1.6 Diesel, ma chi cerca ridotti costi d’esercizio potrà anche meditare sugli oltre 20 km/litro di percorrenza dichiarati per il 1.0 benzina (17 km/litro per il 1.5).

cambio-manuale-nuova-honda-civic

Alle due motorizzazioni, è abbinata la trasmissione manuale a 6 rapporti oppure il cambio automatico CVT dalla risposta molto fluida e sportiva nel contempo, grazie alla modalità Sport che anticipa la risposta del motore nella guida più dinamica.

Come da tradizione, a ridosso della leva cambio troviamo il pulsante Econ, finalizzato a ridurre i consumi. Al suo fianco, è presente il pulsante di attivazione delle opzionali sospensioni adattive a controllo elettronico.

HONDA_CIVIC_EXEC_10

Il telaio di Civic è ora più leggero di 16 kg, ma una migliorata rigidità lo rende più robusto del 52%, una differenza davvero notevole che si somma allo sterzo a doppio pignone ed alla regolazione delle sospensioni per una agilità senza precedenti, che segue le orme della sportiva di famiglia NSX, come lasciano intendere gli ingegneri Honda.

Ed alla guida della Nuova Civic, la somma delle innovazioni messe in atto viene nitidamente avvertita. A dispetto delle dimensioni, il piacere di guida è immediato, con quella sensazione di essere seduto al volante di una sportiva, che neppure il motore 1.0 riesce a scalfire.

Anzi, il suo sordido rumore legato alla geometria 3 cilindri, incita quasi ad osare di più. In effetti i cavalli ci sono, ed il cambio asseconda una guida che dopo i primi chilometri diventi via via più spinta.

DSC04209

Non ci sono dubbi sulla qualità del lavoro svolto dagli ingegneri Honda, che non a caso citano ripetutamente l’esperienza in Formula 1 per giustificare quella passione che viene ora trasferita in una vettura a larga diffusione.

Una prova completa, ci dirà se i 20 km/litro del motore benzina sono una chimera oppure realtà, confermando ulteriormente il già forte interesse per questa versione. Una curiosità che potrebbe conquistare nuovi potenziali acquirenti, che Honda ingolosisce con un listino di 22.500 euro comprensivo di numerosi accessori, e con possibilità di cambio automatico per 1.300 euro in più.

Porte aperte nelle concessionarie ufficiali il weekend del 17 marzo, per toccare con mano questa interessante novità.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter
Tagged: