Peugeot 308 Racing Cup 2017: il testimonial diventa pilota

By Attualità

Prosegue il coinvolgimento del testimonial Stefano Accorsi con le attività di Peugeot. Questa volta tocca alla 308 Racing Cup, dove la finzione diventa realtà, grazie alla partecipazione dell’attore che gareggia in alcune gare del trofeo 2017.

La presenza di Stefano Accorsi nel mondo Peugeot è stato un crescendo, legato anzitutto ad una immagine talmente trasversale da essere gradita ad un pubblico eterogeneo, che ne ha decretato la longevità quasi da record nello specifico contesto.

Tanto più che anche il film dello scorso anno ‘Veloce come il vento’ ha mostrato di riuscire ad amalgamare i due mondi in maniera eccellente, come dimostrato dal premio ‘David di Donatello’ da migliore attore protagonista.

FP2_0161

Passare dalla controfigura al ruolo di pilota, sembra sia stato un passaggio che Stefano Accorsi ha fatto con scioltezza, incoraggiato da Massimo Arduini, il titolare del Team che cura la preparazione tecnica e l’assistenza della vettura in gara.

FP1_6809

Di certo c’è voluto un minimo di assuefazione alla postazione guida di 308 GTi by Peugeot Sport, da cui è stata sviluppata una versione ancora più grintosa dedicata alla pista.

Si chiama Peugeot 308 Racing Cup, ed è stata progettata per correre nei campionati nazionali turismo come il TCR Italy Touring, dove nel week end appena trascorso ha debuttato proprio Stefano Accorsi sul circuito veneto di Adria. Un debutto che promette bene, visto il risultato che lo ha portato sul terzo gradino del podio.

FP1_6682

Il motore della sportiva è il 1.6 Turbo della GTi di serie, ma la 308 Racing Cup propone 38 cavalli in più, raggiungendo, guarda caso, 308 cavalli. Carreggiate allargate, cerchi dedicati da 18″ e sopratutto l’alettone posteriore completano la dotazione.

FP1_6744

Sono questi gli elementi distintivi che differenziano immediatamente i due volti dello stesso telaio, con un ulteriore miglioramento previsto durante la stagione, quando la potenza sarà ulteriormente aumentata, oltre a nuova regolazione degli ammortizzatori e molle differenti.

Per assistere alle gare, dopo la tappa di Adria, potete prenotarvi tra Misano (4 giugno), Monza (18 giugno), Mugello (16 luglio), Imola (10 settembre), Vallelunga (24 settembre) e la chiusura di Monza il 22 ottobre.

Bruno Bianchi

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 11 ottobre 2017