Prova Hyundai i30 automatica 1.4

By Prove

Malgrado siano costrette a lasciare sempre più spazio ai suv, le berline continuano ad essere il punto di incontro tra versatilità e piacere di guida, tanto più che con le ultime generazioni mostrano immediatamente di essere all’avanguardia. Hyundai i30 risulta emblematica nel proporre una soluzione in cui stile e praticità vanno di pari passo, strizzando l’occhio alla sportività.

Il progetto i30 è cresciuto, diventando una gamma completa che affianca alla tradizionale berlina una wagon, una versione ad alte prestazioni ‘N’  e la ‘Fastback’ con le sue linee affusolate.

Nel caso della nostra prova, si tratta della berlina con cui Hyundai sin dalla prima generazione ha voluto mandare un forte segnale al mercato.

Il dinamismo delle forme di i30, si muove entro la lunghezza di 4,34 metri che nella visione laterale conferisce una silhouette decisamente snella, come conferma il Cx 0,30 che ne definisce il profilo aerodinamico.

Hyundai sottolinea come i30 sia una realtà europea, disegnata dal centro stile in Germania e costruito nel recente stabilimento in Repubblica Ceca.

Ed il carattere di questa vettura sembra proprio subire influenze tedesche, come dimostra la griglia inserita nella calandra frontale, le cui linee proiettate verso il basso sono ispirate al flusso dell’acciaio fuso quando viene versato.

Sulla griglia anteriore è anche posizionato un flap attivo, e deflettori ai lati dei paraurti: tutto finalizzato a ridurre le turbolenze e migliorare l’aerodinamica.

La stessa cura con cui il Centro Stile tedesco ha rifinito la carrozzeria, viene riservata anche ad un abitacolo spazioso e particolarmente accogliente, come dimostra la plancia dalle linee eleganti e sportive nel contempo.

L’immancabile display centrale, sensibile al tocco, ha il compito di gestire le funzioni del centro infomediale dalla totale compatibilità con gli ambienti Android e Apple del nostro cellulare, che possiamo anche ricaricare grazie alla apposita base.

Da riferimento anche la climatizzazione, erogata ai passeggeri posteriori tramite apposite bocchette inserite nel tunnel centrale.

Lo spazio per i passeggeri posteriori è assicurato, con una profondità per le gambe decisamente superiore rispetto agli standard del segmento.

Lo stesso bagagliaio riserva parecchie funzionalità, ad iniziare dai ganci per la rete, le pratiche nicchie laterali, i ganci per le borse ed una presa 12 V. Gli schienali dispongono anche di un ingresso dedicato agli sci, per gli amanti di sport invernali.

Con 395 litri a disposizione, grazie alla struttura a due piani, possiamo disporre complessivamente di ben 1.301 litri abbattendo gli schienali posteriori. Altro utile spazio è stato ricavato nell’abitacolo, con i numerosi scomparti dalle generose dimensioni che ci ricordano la praticità di una monovolume.

Ma la motorizzazione in prova è votata al dinamismo, grazie ai 140 CV di potenza e 242 Nm di coppia, che il 4 cilindri 1.4 turbo benzina dispensa con soluzioni tecniche d’avanguardia, come l’iniezione del carburante direttamente nei cilindri per una migliore combustione ed efficienza.

La trasmissione poggia sul cambio automatico a doppia frizione e sette rapporti, denominato 7DCT promette fino al 20% di risparmio carburante, meno emissioni nocive e accelerazioni migliorate del 10%.

La nostra prova ha mostrato una percorrenza media prossima ai 17 km/litro, che possiamo definire un buon risultato, alla luce anche dell’aspetto prestazionale che può essere gestito su due distinte modalità oltre a quella standard.

‘Eco’ limita le prestazioni, l’aria condizionata ed il programma delle cambiate aumentando potenzialmente anche la rumorosità del motore, mentre ‘Sport’ regola volante, motore e cambio per enfatizzare le prestazioni.

Alle due modalità opzionali, si aggiunge la possibilità di guida in modalità sequenziale, agendo direttamente sulla leva cambio oppure sulle palette al volante. Con una accelerazione da 0 a 100 km/h in 9,2 secondi, i30 non si può definire una sportiva purosangue, ma il divertimento in modalità ‘Sport’ è assicurato, tanto più che i cerchi da 17″ presenti sul modello in prova si mostrano in sintonia con le prerogative di una guida dinamica.

Una guida che può contare sulla presenza degli ultimi sistemi di sicurezza attiva, con un lungo elenco di assistenti elettronici che abbiamo trovato funzionali senza risultare invasivi nell’utilizzo quotidiano.

I contenuti non mancano con i30, ed il listino ne rispecchia la presenza, confermandosi particolarmente competitivo grazie alla promozione in corso fino a fine anno, che sulla versione 1.4 da 100 CV propone 3.700 euro di sconto incondizionato, a cui si aggiungono ulteriori 1.500 euro per l’eventuale adesione al nuovo finanziamento i-Plus Gold.

Di certo, la nostra prova conferma l’impegno del costruttore, sia in fase progettuale che in termini di qualità del prodotto finito, con un piacere di guida esaltato dall’abbinamento di un motore di ultima generazione e del sofisticato cambio automatico.

LISTINO: da 18.900 euro chiavi in mano
VERSIONE IN PROVA: 1.4 T-GDI DCT Style – 27.450 euro
GARANZIA: Hyundai Tripla Cinque – 5 anni – km illimitati – assistenza stradale e controlli gratuiti
NOTA: caratteristiche e dotazione si riferiscono al modello in prova, alcuni accessori citati potrebbero quindi non far parte della dotazione standard

Condividi  Share on FacebookGoogle+Tweet about this on Twitter

Last modified: 9 novembre 2017